Fino a qualche anno fa, era raro andare in Giappone per motivi diversi dal business.

Troppo lontano, troppo complicato, troppo caro: un altro pianeta, che scoraggiava anche i fanatici del fai-da-te con Lonely Planet in mano. Ora il Giappone è molto più accessibile e, prima o poi, tutti lo visiteremo, la curiosità è troppo forte. Si viaggia per scoprire, ma anche per avere conferme, ed il Giappone è proprio cosi: una sorpresa continua, un passo nel domani ma solide radici in un passato millenario, tradizione e chip ultraveloci, bizzarre curiosità e spiritualità. E se il vostro desiderio è quello di andare oltre, una estensione alle Isole Cook non potrà che aggiungere meraviglia alla meraviglia; tornerete – letteralmente – indietro nel tempo, passando l’International date line, raggiungendo l’isola, anzi, le isole del giorno prima, Rarotonga ed Aitutaki, le isole dei sogni. Un mare fantastico, e non solo.

UA-114656925-1